martedì 1 ottobre 2013

CHRISTIAN LOUBOUTIN

Qualche sera fa una mia amica mi ha fatto un sacco di domande sulle scarpe di Christian Louboutin, visto che del nostro gruppo di amiche io sono quella più appassionata di moda. Per quanto io ami alla follia questi "capolavori calzaturieri" (mi sembra troppo riduttivo chiamarle scarpe) mi sono resa conto che non so molto della carriera del loro creatore e di come i tacchi dalla suola rossa siano diventati dei must have iconici alla pari della 2.55 di Chanel. Così ho studiato e fatto i compiti a casa e posso così rispondere alle domande di Federica

Christian Louboutin è nato in una cittadina presso i sobborghi di Parigi. E' stato un bambino prodigio tanto che 16 anni vennero acquistati dei suoi disegni da una rinomata scuola di danza.
Fece il suo primo praticantato alle Folies Bergères. Lavorò come free-lance per case di moda come Maud Frison, Chanel e Yves Saint Laurent, in Francia e in Italia.
Nel 1988 passò a lavorare per Roger Vivier (!!!!). In quegli anni ebbe una profonda ispirazione da alcune calzature haute couture quando trovò nello studio di Vivier un paio di scarpe indossate alla incoronazione dello Scià di Persia e delle décolleté di diamanti di Marlene Dietrich.
Nel 1992 aprì la sua prima boutique a Parigi, dove presentò la sua prima collezione (Love, Trash, etc.) e iniziò a farsi notare dall'industria della moda.
Da allora le sue scarpe divennero un insieme di sensualità e bellezza per le donne e le celebrità. Secondo lo stilista, il colore rosso e lucido della suola ha l'unica funzione di identificare una calzatura come sua presso il pubblico. La suola rossa “provocatrice di invidie” è stata anche protagonista di una causa legale, che ha come scopo la rivendicazione della suola stessa come patrimonio esclusivo delle calzature della maison.
Collabora con vari stilisti come Chloe, Lanvin, Roland Mouret, Diane von Furstenberg, Alexander McQueen e Victor & Rolf. Per molti anni disegnò scarpe per Jean Paul Gaultier. Hanno fatto sfoggio delle sue creazioni molte celebrità, tra cui Beyoncé, Christina Aguilera, Blake Lively, Victoria Beckham, Lindsay Lohan, Katie Holmes, Eva Longoria, Sarah Jessica Parker, Catherine Deneuve, Gwen Stefani, Madonna, Lady Gaga, Kate Moss nel giorno del suo matrimonio, Dita Von Teese, Mika. Louboutins è un singolo della cantante Jennifer Lopez che fa riferimento al marchio di calzature, utilizzandolo come metafora del potere femminile.
Nel 2007 è stato impegnato nella mostra fotografica di David Lynch a tema fetish, presso la Galerie du Passage di Parigi, per la cui realizzazione Lynch ne ha espressamente richiesto la collaborazione: nuova creazione del genio dello stiletto Christian Louboutin sono le sue fetish ballet heels, dal tacco vertiginoso e caratterizzate dalla suola rossa. Nel 2010 ha dedicato una sua creazione, chiamata "Blake", all'attrice Blake Lively, sua grande amica nonché grande fan del marchio.
Nel 2012 Christian Louboutin festeggia il suo 20°esimo anniversario con una capsule collection di 20 scarpe e borse, con l'inaugurazione della prima boutique online rivolta al mercato europeo, con un libro edito da Rizzoli e con una mostra al Design Museum di Londra.
 














Nessun commento:

Posta un commento